sofrologia

suggeritori di vita

Tutti Noi conserviamo scatole in cui riponiamo oggetti e con essi, ricordi. Esse possono essere reali oppure esistere soltanto virtualmente. Quel tanto famigerato virtuale che da mesi imperversa. Lockdown, paure, timori, fughe…

Fughe da cosa chiederebbe con la sua ingenuità una bimba. E sorridendo dentro la tua mente penseresti: piuttosto…da chi?

Eh già. Si viene e si va direbbe il Liga. Purtroppo, spesso (ahimè) in questo moto perpetuo specie dell’anima, si fugge. Finché non provi a radunare pensieri e sensazioni. Con il sottofondo musicale giusto a far da cornice: Yann Tiersen ad esempio. Con “Lui” uno dei miei tanti legami a doppio-filo. Con i suoi brani e specialmente col suo album #Summer78 che ben si sposa con la mia “vecchiaia”, pagine e pagine di blog sono nate. Intense, profonde, significative e persino evocative, in quei momenti che un fine dicitore come Andrea definirebbe “suggeritori di vita”

Momenti abbastanza lunghi, come i comuni vocali che, mi conosce un pelino ascolta nei miei WhattsUp o attimi quasi impercettibili che amplificano magicamente le nostre percezioni. Persone o luoghi con una storia infinita. Viaggi e stavolta, non per forza fughe.
Tutti assieme a costituire il nostro tesoro!

Ieri, è stato il condensato di emozioni nato come una bimba … vivace allorquando mi sono reso conto di aver fatto qualcosa di importante, da solo, ma grazie all’aiuto di molti. In poco tempo, ho chiesto e ricevuto. E mentre ottenevo informazioni fruivano sul mio viso quei tanto cari sorrisi nascosti che solo pochi mesi avevano realizzato un mio sogno. Mi rendevo inoltre conto che la disponibilità che mi mostrano in tanti in modo incondizionato sia un regalo al mio modo di essere e di pormi, magari. E pertanto, sorridevo di ciò e mi sentivo di nuovo forte. Dopo mesi difficili. Estremamente.

<<La solitudine non ti pesa mai?>>

Mi scriveva fra le righe giorni fa il mio angelo custode in una delle nostre chiacchierate in bilico fra il reale ed il…virtuale. Già, di nuovo “Lui” con le sembianze di “Colei”…

Una domanda con nessuna risposta o con mille soluzioni, magari…

Ieri è stato quanto descritto, mentre stamattina è stato il Liga, già poco fa da me chiamato in causa. Stavolta, non veniva ed andava peraltro. Ma mi suggeriva come nel titolo di cui sopra, o come negli angoli dei miei trascorsi più intimi e nascosti.

Suggestioni appena sussurrate. Sotto traccia. Da dominare con caparbietà.

La simbiotica relazione con il proprio angelo custode che declina al meglio il concetto di bellezza che luccica. Una bellezza che va custodita e non troppo interpretata né tanto meno ricercata con ossessione, benché latente…

Solo un compito, ribadito nella testa quasi all’infinito: bisogna credere in qualcuno o qualcosa per stare bene e provare ad esser felici. Credere e non cercare. La ricerca porta all’ansia, la fisima, la fissa. Ed invece se credi ti sublimi in ciò senza patemi. O almeno così dovrebbe essere…

Adesso il blog oserebbe chiedere: quovadis? Attraverso il suo tipico e consueto intercalare che chi mi segue da un po’ conosce quasi a menadito.

E pertanto: Ieri il ritorno alla forza. Oggi il Liga e…Domani?
Magari domani vorrei trasferire tutto ciò, per augurio, a quella mia Musa/Angelo Custode che non importa se esista davvero oppure no.

Lei una magnifica atipica. Genio timido, magnetico, prigioniera di improvvise malinconie. Scossa da passioni violente con una poetica ambiguità. Posseduta a sua volta da demoni guerrieri mai repressi. Demoni che la spingono verso furori imprevedibili, incomprensibili, fortemente stridenti con la sua regale, suprema leggerezza dell’eletta.

A prima vista parrebbe l’intro di un nuovo libro, ma scavando a fondo è molto di più ed anche Lei, in fondo, lo sa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...