freschezza di sguardi

Il pieno dominio sul tempo è spesso del “presentismo” asfittico e per di più quando si cerca di cancellare il passato lo stesso molto spesso si prende una rivincita affermando la propria esistenza resistente e facendo così irruzione nel presente.
Ma quando invece ci si può prendere una rivalsa non solo apparente?
Ciò avviene quando il passato è presente ed il presente passato, quando dunque si connubiano assieme le anime del tempo ed anche il figlio futuro ne gode.

In tal caso, ti rendi conto che si vitalizza l’assioma: domani è sempre più affascinante di ieri ma al contempo è ben chiaro che tutto filtri dal respiro profondo delle proprie radici come di fronte a tanti birignao

Questa mia nota a margine, scritta peraltro in una lingua che ai più sembra esser incomprensibile, sta ad indicare che il valore del tempo può sublimarsi nella quotidianità mai uguale di un rapporto icona di stile quale quello che ieri hanno celebrato i miei genitori.

40 anni di matrimonio sono per loro traguardo e nuovo punto di partenza e vanno festeggiati per default come per coloro i quali la storia prepara canovacci da highlander. Col filo conduttore della loro grandezza e del loro spessore ci hanno permesso di cristallizzare varie emozioni in momenti. Di fronte a loro la Dea spesso si è sbendata e pare ci abbia visto molto meglio di quanto i preconcetti suggerissero.

Ma come sappiamo sarebbe fin troppo fragile ogni facile giudizio assolutista e per di più davanti alla dura macina del tempo. Ed è tuttavia indubbio che la forza del legame dei miei si affermi ancor più nella relazione tenuta con gli appuntamenti col destino; questi hanno spesso riservato sorprese tra loro coetanei e non, anzi lo hanno fatto quasi sempre cosicché coloro che parevano inseparabili ineluttabilmente hanno preso strade diverse: un anacoluto espressivo all’interno dell’excursus lungo le vie dell’archeologia del sentimento.

E pertanto oggi il quovadis ha le sembianze di un maestro ed una maestra di vita, che nei bisticci affettuosi non hanno mai potuto fare a meno l’uno dell’altra, e la voce di un uomo ed una donna che hanno sempre saputo celebrare libertà e dignità all’interno del recinto delle mura domestiche, magari anche un po’ in sordina senza troppi squilli di tromba né grilli per la testa ma proprio così facendo, fuggendo dalle tappe semi-obbligate del destino di cui sopra.

Una vera e propria lezione di esistenza a 360 gradi per figli, amici e conoscenti capace di non allontanare mai il gusto ruvido di sconfitte e fallimenti o il carattere spesso ipertrofico dei contesti ma anzi cogliendo tali divagazioni come spunti per una trama mai troppo accomodante né superficiale tale da evaporare ineludibilmente prima o poi: una tenacia invece nata e resa giorno-dopo-giorno più salda dal ripudio di eccessivi boleri ed orpelli barocchi e di contraltare dalla celebrazione bruscamente toreante della naturalezza.

La magia è all’apparenza infallibile ma allucinante e fatua, Voi nella realtà fallibili ma proprio per questo abbacinantemente magici!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...