sofrologia

quella misteriosa forza che non si può spiegare ma solo condividere

Esausto. Stanco; ma con immense energie ancora…

Non è un ossimoro ma il sentimento che dentro di me stasera fa capolino dopo una giornata lavorativa che ti fa assaporare il senso unico della vita ed al tempo stesso i mille significati della professione, che se non è la più bella al mondo, poco ci manca.

Tante, troppe volte (diranno alcuni) sul mio blog ho parlato di relatività, di sfaccettature del pensiero e archibugi del ragionamento, ma quando poi empaticamente ti trovi a dividere e condividere talune emozioni le parole lasciano lo spazio al brivido ed al pathos per tornare poi utili per provare, ma solo miseramente provare a descrivere ciò che si aveva, si ha e si avrà per sempre dentro.

Un magico mistero, così etereo da esser spesso nascosto, ma contemporaneamente così concreto da esser misurabile in tutto e per tutto, attraverso tutti i cinque sensi e forse più…

E allora, ti viene voglia di trasferire ciò che hai dentro nel modo che ti viene meglio soprattutto per render partecipi coloro che anche molto più di te hanno contribuito ad un simile flusso di passioni, laddove nell’estremo caos che sempre, gioco forza, si genera in tali contesti, purtuttavia con la collaborazione ed il gioco di squadra si è visto avverarsi anche l’impossibile o qualcosa di molto, molto vicino ad esso. E quindi i cammei, “illustri ospiti” canonici del mio sito, stasera sarebbero/saranno per molti: Laura, Carolina, Maurizio, Rita, Orietta, Valeria, Carla Maria, Enzo, Daniele, Marco, Loredana e tutti gli altri nomi che solo l’eccessiva agitazione attuale non ti fa sovvenire alla mente (e chiedo venia ed umilmente scusa a tutti loro).

Riflessioni, elucubrazioni multiple e soprattutto speranza; speranza e se volete (senza offendere il culto di nessuno) preghiera, perché si aggiunga a quel mitico gioco di squadra di cui sopra, la ciliegina sulla torta che solo forze, magari misconosciute e/o di sicuro non interpretabili dal nostro grado di intelletto, possono apportare.

Ecco, su cosa ha iniziato a vagare la mia testa oggi pomeriggio e cosa ha voluto trasmettere il mio animo: tanti flash che si sono accavallati generando sorrisi contriti ma fortemente concreti e soprattutto chiedendomi ad un certo punto di voler esternare tutto ciò a chi avrebbe potuto emozionarsi quanto se non più di me. E’ stata essa la forza inspiegata che ha colpito positivamente me e mi ha fatto chiedere l’ultimo sostegno, l’ultimo tassello a colei che la mente ha cercato quasi in modo apotropaico scartabellando fra le sue carte della memoria: un volto inspiegabile (forse), così come inspiegata era al contempo quella misteriosa forza…

E quindi, la spontaneità dei gesti mi ha portato a stabilire un contatto magico e ben auspicante con chi sa ed ora legge…perché la vita è passione, la vita è adesso, la vita è mistero, la vita è forza! Una forza che stasera tutti assieme dobbiamo provare ad evocare per permettere alla ciliegina di posarsi sulla torta…una misteriosa forza che non si può spiegare ma solo condividere!

Un abbraccio Cari Amici!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...